Votano e salvano Azzolini. #RiVoTiAmo e salveremo gli Italiani.

azzoliniOrmai il re è nudo, ad ogni livello dell’amministrazione dello stato la divergenza di interessi fra chi amministra ed i cittadini è lampante.

Oggi hanno votato per salvare Azzolini (Quello che piscia in bocca alle monache per intenderci) e sostengono che a Marino (il distruttore della capitale) va data una seconda possibilità.

Intanto in Grecia Varoufakis a quanto pare è accusato di tradimento, aveva provato a fare gli interessi dei greci, quindi si, è un traditore…mentre chi ha tradito gli elettori ed il popolo, che aveva espresso ben due volte la sua volontà indirettamente con le elezioni e direttamente con un referendum, governa o assurge a ruoli di governo.

Intanto continua la svendita del sistema industriale italiano, Italcementi finisce in mani tedesche, aspettiamoci a breve lincenziamenti in massa, visto che l’Italia non è competitiva (CON L’EURO) rispetto alla Germania, lo scopo dell’acquisizione è dunque eliminare un competitore (competitore non competitor! La difesa della lingua è la prima difesa contro il colonialismo) , quindi dopo l’acquisizione va eliminato.

Senza un sistema industriale l’ Italia non potrà uscire dall’euro e per questo si apprestano a distruggere quel che resta. I tempi stringono.

Questo per dire che la perdita di sovranità non è solo una questione italiana, anche se noi dobbiamo affrontarla in Italia, ma sbaglieremmo e non inquadrare il problema nella giusta prospettiva perché non individueremo in modo corretto il nostro NEMICO, e ce la prenderemmo (non che sia un male, ma non basta) con delle semplici teste di …legno quale è Renzi.

Dobbiamo Rivotare, ma ridando dignità al voto, non è possibile che le alternative siano zuppa e panbagnato e quando anche vi fosse una scelta di riserva comunque il voto verrebbe alterato.

#RiVoTiAmo.

Annunci